Da Borzone alla Chiesa di San Martino di Licciorno.

Questa escursione fatta il 2 giugno del 2020 vi trasporta attraverso le immagini nella bellezza e nel relax dell'estate. Partiamo dall'abbazia di Borzone con un bellissimo cortile interno, e poi cominciamo a camminare nel verde, avvolti dalle magiche atmosfere bucoliche di campi e sentieri verdissimi. Si passa accanto a case di contadini, col profumo dell'erba appena tagliata e lo scintillare delle ciliege sui rami. E  poi in questa escursione la cosa che colpisce di più, una delle attrazione principali, è il volto megalitico che si vede sopra la strada, è raffigurato si dice il volto di Cristo. Si tratta di una scultura forse di origine naturale, o forse risalente all'epoca preistorica, che si vede nettamente intagliata in una roccia sopra al piano stradale. C'è una panchina nel punto in cui si vede questa figura, ed è segnalata con un cartello. 

Poi passando altri ambienti bucolici l'escursione prosegue fino a raggiungere i resti della chiesa di San Martino di Licciorno, si tratta di un rudere di un campanile nel cuore del bosco, davvero misterioso e ricco di fascino, un ambiente molto singolare per una delle escursioni più ricche dal punto di vista delle sorprese visive. Volendo poi si può proseguire fino ad altre mete, scegliete voi distanze e mete, queste escursioni sono senza vincoli, si possono cominciare e finire da molti punti diversi. Fatevi dare delle guide del Parco per orientarvi meglio...